WordPress database error: [UPDATE command denied to user 'Sql669854'@'62.149.143.193' for table 'wp_postmeta']
UPDATE `wp_postmeta` SET `meta_value` = '570' WHERE `post_id` = 2595 AND `meta_key` = 'views'

calciolaziale.com

Promozione Girone A: il punto

NETTUNO, CORSA A FORZA 4

Il Nettuno vince il confronto diretto con il Santa Marinella meritando il successo pieno anche se l’episodio che determina il divario finale è stato oggetto di rimostranze da parte dei rossoblù padroni di casa. Certamente i verdeazzurri visti al “Comunale” hanno offerto una prestazione attenta, in tutti i reparti, intensa, sul piano fisico, perché opposti a una squadra che se ragiona ti può mettere in difficoltà; tutto questo dopo l’incolore derby pareggiato in casa contro il Falasche. Un bel segnale, dunque, dalla capolista alle pretendenti alla prima piazza e agli altri due posti che portano ai play-off. E siamo a quasi un terzo del cammino.

Con questa vittoria la formazione di Catanzani guadagna due punti su tre nei confronti del Città di Fiumicino, che stecca la partita interna con il Tolfa, rincorso per ben tre volte: troppi, gli errori e orrori difensivi mostrati dalla squadra di Scudieri, tra reparto arretrato e portiere, con palesi lacune che a momenti non costavano la sconfitta. Il collettivo di Stampigioni si deve essere ricordato, a un certo punto, del bell’avvio di torneo, quando ha vinto le prime tre partite creando grattacapi alle formazioni incontrate. Del passo falso fiumicinese ne approfitta l’Almas che nel pomeriggio romano batte 2-1 la Vis Aurelia e si sistema al secondo posto, il migliore, da quando è iniziata la stagione. La squadra di Santececca passa al 35’ con Nasso, raddoppia con Liotti al 65′, entrambi provenienti dal vivaio biancoverde; nel finale di partita (83′) gli ospiti accorciano con la rete di Loriga, che è il più lesto di tutti, ma è tardi, e gli almassini non concedono altre sortite alla Vis Aurelia. Finisce con la festa dei padroni di casa.

Al “Vincenzo Cetorelli” il festival delle grigie difensive: repentina rete di Mecucci al 5′, con il Tolfa avanti. Il pareggio lo segna di Fiandra al 20′, uno dei suoi gol, per intenderci. Secondo scatto della squadra del Comprensorio, rete di Ferrari al 31′; e secondo pareggio con Di Fiandra sugli scudi al 55′. Non è finita perché i dirigenti e i supporter del Città di Fiumicino hanno di che risentirsi quando il giovane portiere, Pani, fa la frittata, con Pastorelli che ringrazia (70′). L’uomo che entra sempre al 65′, Bordoni, pareggia all’83’, senza che i ragazzi di Scudieri riescano a trovare un ulteriore buco, nelle maglie biancorosse.

Il Nettuno fruisce ora di quattro punti di vantaggio, 24 contro 20, rispetto alla coppia Almas-Città di Fiumicino, con un altro aggancio avvenuto a quota 19, quello del Focene, che batte 2-1 l’Unipomezia Virtus, squadra tutt’altro che facile, da affrontare, e che vuole continuare a giocarsela con tutte quelle che incontra. Tanto è vero che pure al “Nannini” la squadra di Quaglieri va avanti contro una buona compagine, grazie alla rete di Martinoia al 46′ del primo tempo. Al rientro in campo dopo solo un minuto Zanotti firma il parziale pareggio, e il punto decisivo porta la firma di Parisi, rete pesante, segnata al 48′ della ripresa, per l’esplosione di gioia dei dirigenti e dei tifosi del Focene.

Vittorie importanti, pur di misura, per la Compagnia Portuale Civitavecchia, 1-0 al Rodolfo Real Morandi, e per il Casalotti, che regola 2-1 il Cedial Lido dei Pini. Che il vento stia tornando a girare, a distanza di parecchi mesi, in favore del gruppo guidato dall’inossidabile Pino De Narda? E’ il secondo successo in campionato, questo, per i giocatori di Roma Nord.

Infine i tre 0-0 di giornata hanno riguardato squadre che hanno e patiscono problemi realizzativi: è finito a reti bianche un derby, Pescatori Ostia-Palocco, che non verrà ricordato negli annali. Stesso discorso per l’altra gara delle 14.30, che è stata appena più vivace, tra la Nuova Florida e l’Ostiantica. Stesso esito e medesimi problemi delle litoranee che giocavano il derby, per il Falasche e il Santa Severa.

Massimiliano Cannalire

(hanno collaborato: Francesca Lucaroni, Manuela Ferraiuolo, Giampiero Baldi e Simone Ciancotti)

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>