WordPress database error: [UPDATE command denied to user 'Sql669854'@'62.149.143.194' for table 'wp_postmeta']
UPDATE `wp_postmeta` SET `meta_value` = '635' WHERE `post_id` = 915 AND `meta_key` = 'views'

calciolaziale.com

Serie D: Giada Maccarese – Lupa Roma 0-2

Un’ottima Lupa Roma s’impone 2-0 in casa del Giada Maccarese: decidono Morini e Leccese

La miglior risposta alle parole sono i fatti. E dalla sconfitta subita in casa del Fondi sono arrivati due successi meritati e convincenti che proiettano la squadra di Alessandro Cucciari a 9 punti in classifica, in ritardo di sole 3 lunghezze dall’Olbia capolista.
Zero reti subite nelle ultime due gare con 4 gol fatti e una tenuta difensiva che sembra essere decisamente migliorata dando maggiori garanzie all’intera compagine della Lupa Roma che deve ancora poter usufruire delle prestazioni di Diamoutene, difensore centrale dal recente passato in Serie A e Serie B che continua ad allenarsi in queste settimane con la prima squadra in attesa del transfer.
Cucciari si affida nuovamente al 4-2-3-1 d’inizio stagione dando fiducia alla coppia di centrali difensivi Martorelli-Bova con Pasqualoni e Celli sulle due corsie laterali. I due mediani sono Raffaello e Cerrai con il trio Scibilia-Morini-Neri alle spalle di Stefano Tajarol. Lunga la lista degli indisponibili in casa Lupa Roma con gli infortunati Capodaglio e Perrulli, gli squalificati Di Loreti e Masciantonio e i due giocatori in attesa del transfer Faccini e Diamoutene. Il Giada Maccarese, che in settimana ha cambiato allenatore passando da Paris a Perrotti, si affida ad un 4-3-3 che vede in avanti Sedivec (apparso davvero lontano dalla forma migliore), Marcheggiani e Merlonghi.
La Lupa Roma parte subito forte e al 13’ c’è il primo episodio dubbio del match con Tajarol che cade nei pressi dell’area di rigore con il direttore di gara Marini di Trieste che lascia correre tra le proteste degli ospiti. La formazione di Cucciari spinge, il Giada Maccarese gioca di rimessa e al 16’ gli ospiti si rendono nuovamente pericolosi: Scibilia, lanciato da Martorelli, si libera bene in dribbling calciando poi verso la porta avversaria e trovando pronto Placidi alla respinta con i piedi. Al 18’ altra palla-gol per la Lupa Roma con Marco Neri che non finalizza da buona posizione calciando troppo debolmente tra le braccia di Placidi. Al minuto 21 del primo tempo si sblocca il match: Raffaello con una finta salta il diretto avversario e viene fermato fallosamente in area. Non ci sono dubbi sul rigore che viene correttamente assegnato dal signor Marini di Trieste: sul dischetto va lo specialista Emanuele Morini che, con un potente sinistro centrale, sigla la rete dell’1-0 firmando la terza rete stagionale consecutiva dopo i gol già fatti contro il Fondi e il Sora.
Al 24’ la reazione dei padroni di casa arriva da un calcio di punizione dal limite dell’area: sul pallone va Merlonghi che con il destro va vicinissimo al gol trovando però una pronta ed ottima risposta del ’95 Di Filippo che mette in calcio d’angolo. La Lupa Roma cerca di controllare il vantaggio provandoci dalla distanza con una conclusione di Cerrai al 26’. Il primo tempo si conclude senza ulteriori sussulti con la formazione di Cucciari in vantaggio.
Nella ripresa la musica non cambia e al 6’ Scibilia ha una grandissima occasione per raddoppiare su assist di Morini ma il pallone termina fuori. Dopo appena sessanta secondi retropassaggio rischioso di Cerrai con Di Filippo che sbaglia il rinvio favorendo così Merlonghi che a porta praticamente vuota non riesce a finalizzare con Martorelli che allontana il pallone sulla linea di porta.
La Lupa Roma non abbassa la guardia e al 29’ sfiora nuovamente il raddoppio: l’argentino Leccese, subentrato a Tajarol nella ripresa, ha una grande opportunità sul destro ma mette a lato da buona posizione. Il riscatto però arriva immediato perché al 31’ Scibilia ubriaca la retroguardia locale incuneandosi all’interno dell’area dalla fascia destra e servendo a Leccese un perfetto assist che l’argentino deposita in porta al volo andando a festeggiare con la panchina abbracciando in particolar modo Simone Santarelli.
E’ il colpo del definitivo ko per il Giada Maccarese che nel finale cerca quantomeno di accorciare le distanze: al 39’ Marcheggiani cade in area di rigore protestando con l’arbitro Marini per un fallo che in realtà non c’è, al 46’ pericoloso su calcio piazzato ancora Merlonghi con la respinta di Di Filippo che porta Monaco di Monaco a calciare di prima intenzione verso la porta della Lupa Roma trovando però la respinta di Raffaello che, tre minuti più tardi, subisce un brutto fallo da parte di Monaco di Monaco in ritardo sul centrocampista ospite. L’attaccante ex Rieti viene soltanto ammonito dal direttore di gara per un intervento che, visto dalla tribuna, avrebbe sicuramente meritato il cartellino rosso.
Si chiude così con un 2-0 all’inglese il match dell’Emilio Darra con la Lupa Roma che conquista il secondo successo consecutivo in campionato salendo al 4° posto in classifica a 9 punti a sole tre lunghezze di distanza dall’Olbia. Ancora una sconfitta interna invece per il Giada Maccarese del neo tecnico Perrotti che dovrà lavorare molto per cercare di risolvere i problemi di una squadra che nelle prime 5 giornate di campionato ha già subito 4 sconfitte.
Ecco il tabellino del match:
GIADA MACCARESE – LUPA ROMA 0-2
GIADA MACCARESE (4-3-3): Placidi, Mattei, Pacciardi, Proia, Cimini (33’st Monaco di Monaco), Panitti, Merlonghi, Ciasca, Marcheggiani, Beccarini, Sedivec. All.: Perrotti. A disp.: Ulissi, Perucca, Petrongari, Ippoliti, Mastrosanti, De Angelis, Amico, Muratore.
LUPA ROMA (4-2-3-1): Di Filippo, Pasqualoni, Celli, Cerrai, Bova, Martorelli, Neri (22’st Metta), Raffaello, Tajarol (18’st Leccese), Morini (33’st Chiesa), Scibilia. All.: Cucciari. A disp.: Santarelli S., Forti, Montesi, Santarelli F., Luciani.
ARBITRO: sig.Marini di Trieste.
ASSISTENTI: Rotondale e Marinenza di L’Aquila.
MARCATORI: 22’pt Morini (rig., L), 31’st Leccese (L).
NOTE – AMMONITI: Proia, Monaco di Monaco (G), Celli, Cerrai, Martorelli, Raffaello, Leccese (L); RECUPERO: 2’pt, 4’st.

Valerio D’Epifanio 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>