WordPress database error: [UPDATE command denied to user 'Sql669854'@'62.149.143.193' for table 'wp_postmeta']
UPDATE `wp_postmeta` SET `meta_value` = '690' WHERE `post_id` = 27237 AND `meta_key` = 'views'

calciolaziale.com

Anche il guerriero se ne va. Buona fortuna Strootman

strootman

Stavolta no, non riesco a capire né a giustificare questa mossa di mercato. Secondo me sono sbagliati sia i tempi, sia i modi. A mercato chiuso non ci si priva di un giocatore della qualità e dell’esperienza di Strootman, per un’offerta poi tutt’altro che irrinunciabile. Un giocatore partito titolare alla prima di campionato e ritenuto cedibile dopo solo una settimana è un fatto che fa pensare, qual è la strategia della Società? In tutto questo un ruolo di rilievo lo gioca anche Di Francesco che sembra sempre più aziendalista, pronto ad avallare ogni decisione della Società senza alzare mai la voce.

In questa estate di arrivi e partenze, la cessione di Nainggolain all’Inter è stata interpretata come la volontà da parte di Monchi e quindi dell’Allenatore di dare un messaggio alla squadra di non accettare più comportamenti sbagliati, ma la cessione di Strootman davvero non si riesce a comprendere. Stiamo parlando di un calciatore, di un uomo, di un professionista che ha sempre dato un esempio positivo, primo ad arrivare al campo, ultimo ad uscire e sempre pronto a trasmettere ai compagni la grinta e la voglia di vincere che certo non gli fanno difetto. Esempio in campo e fuori, sarebbe stato insieme a De Rossi l’elemento capace di trasmettere alla banda di ragazzi appena arrivati il messaggio di serietà e dedizione alla causa che, a parole, la società vuole dai suoi giocatori. Allora perché privarsi di uno dei senatori? Uno che ha subito tre operazioni prima di ritornare, certo meno forte di prima, ma sempre un giocatore affidabile e certamente attaccato alla maglia, prova ne è la tristezza e l’arrabbiatura con la quale in queste ore sta affrontando la cessione.

Stasera tutti all’Olimpico a tifare Roma perché la maglia viene prima di ogni cosa, però questa è una cessione che rimarrà inspiegabile e da me non condivisa… una squadra giovane che vuole fare bene in Italia ed in Europa non si priva di una delle sue guide… speriamo bene… intanto un caro saluto guerriero, ti abbiamo voluto bene e ti seguiremo sempre con affetto. Il popolo giallorosso non dimentica chi ha dato tutto se stesso alla causa della Roma e tu, sicuramente, lo hai sempre fatto.

Paolo Nardi

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>