WordPress database error: [UPDATE command denied to user 'Sql669854'@'62.149.143.196' for table 'wp_postmeta']
UPDATE `wp_postmeta` SET `meta_value` = '1048' WHERE `post_id` = 25378 AND `meta_key` = 'views'

calciolaziale.com

CreCas Città di Palombara – La Sabina 0-2

Palombara_lasabina

Dopo la brutta prestazione di domenica scorsa con il Real Monterotondo Scalo, il CreCas Città di Palombara doveva cercare il riscatto per difendere il secondo posto in questa prima giornata del girone di ritorno contro il La Sabina.

CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA – LA SABINA 0 – 2
MARCATORI Guerrero 28’ st (LS), Dovidio aut. 32’ st (C)

CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA De Angelis, Cupelli, Dovidio, Passiatore, Palmieri, Copponi, Panella, Rulli (13’ st Lupi), Palomba, Massardi (37’ st Hrustic), Pascu PANCHINA Lucarelli, Suladze, Mortaroli, Petroccia, Corsi ALLENATORE Centioni

LA SABINA Piccarozzi, Guerrero, Ciolli, Negri, Maa Boumsong, Amoroso, Fazi (28’ st Perlaza), Vianaranus, Cissè, Masciarelli, Massaini (46’ st Marcelli) PANCHINA     Pegza, Gasperini, Rodolfi, Fernandes, Scortichini ALLENATORE Maa Boumsong

ARBITRO Papale di Torino

ASSISTENTI Morlacchetti e Conti di Roma 2

NOTE Rigore fallito al 42’ st da Dovidio (C). Espulso al 44’ st Passiatore (C) per comportamento scorretto. Ammoniti Cupelli, Palomba, Pascu, Fazi, Vianaranus, Masciarelli. Ang. 8 – 7. Rec. 0’ pt, 3’ st.

Dopo la brutta prestazione di domenica scorsa con il Real Monterotondo Scalo, il CreCas Città di Palombara doveva cercare il riscatto per difendere il secondo posto in questa prima giornata del girone di ritorno contro il La Sabina. Così non è stato: un atteggiamento sbagliato e troppe ingenuità hanno favorito gli avversari, che conquistano tre punti d’oro in chiave salvezza.

I locali sembrano comunque controllare la gara fin dai primi minuti e al 17’ c’è la conclusione a fil di palo di Pascu. 5’ più tardi cross pennellato di Copponi dalla sinistra verso il centro dell’area, dove è pregevole il gesto tecnico di Pascu, che di prima intenzione infila all’angolino basso, ma si alza la bandierina dell’assistente che richiede di annullare il gol per offside. Subito dopo, parte dalla stessa fascia il traversone di Dovidio che raggiunge Panella, il cui tiro termina fuori complice una deviazione.

Gli ospiti si fanno vivi al 27’, quando Fazi, servito da Cissè, spreca a pochi passi dalla porta.

Si torna dalla parte opposta del campo al 33’: Copponi calcia una punizione dai 30 m diretta a Pascu, anticipato da Ciolli. Al 39’, invece, dalla bandierina Dovidio appoggia per Massardi, che prova il diagonale colpendo solo l’esterno della rete.

La prima frazione di gioco si chiude con un’occasione per i gialloneri: al 40’ cross teso di Masciarelli dalla sinistra sul secondo palo, dove Fazi schiaccia il pallone, che esce di un soffio.

Nonostante i costanti tentativi, i padroni di casa non concretizzano, e anche al 7’ della ripresa il colpo di testa di Pascu sul calcio piazzato di Dovidio è semplice per il numero uno ospite. 8’ dopo Dovidio crossa dalla bandierina verso il secondo palo, Panella fa sponda e Lupi prova la zampata, ma è ancora Piccarozzi a bloccare la sfera.

La squadra dell’allenatore-giocatore Maa Boumsong si rende pericolosa al 18’ con il siluro di Negri, che lambisce il palo. Ed è proprio il mister in campo a calciare, 10’ più tardi, la punizione che vale il vantaggio: il suo potente rasoterra non viene trattenuto da De Angelis e in tap-in approfitta il solitario Guerrero, che firma lo 0 a 1.

Trascorrono altri 5’ e dalla sinistra Masciarelli lascia partire il tiro-cross verso il secondo palo, dove una deviazione sfortunata di Dovidio termina in rete per il raddoppio dei gialloneri.

I rossoblù cercano di premere sull’acceleratore al 38’: Copponi sventaglia da destra a sinistra per Palomba, la cui conclusione a colpo sicuro non crea problemi a Piccarozzi. L’estremo difensore del La Sabina si rende protagonista al 42’. Il direttore di gara ha infatti concesso il penalty in favore dei locali per un tocco di mano in area di Vianaranus su cross di Dovidio, e proprio Piccarozzi sbarra la porta a quest’ultimo che se ne è incaricato.

Il CreCas, già raggiunto in graduatoria dal Ladispoli, subisce il sorpasso del Civitavecchia, vincente sull’Atletico Vescovio e da martedì tornerà in campo per prepararsi al delicato incontro con il Montecelio.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>