WordPress database error: [UPDATE command denied to user 'Sql669854'@'62.149.143.193' for table 'wp_postmeta']
UPDATE `wp_postmeta` SET `meta_value` = '533' WHERE `post_id` = 2294 AND `meta_key` = 'views'

calciolaziale.com

Monte San Giovanni Campano – Lupa Castelli Romani 0-0

lupa12

Monte San Giovanni Campano – Lupa Castelli Romani 0-0

 MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO: Perna, Nardozi (dal 24’ st Cocco), Orsinetti, Cucchi, Paglia, Testa, Sperduti, Giustini, Cirelli (dal 41’ st Penna), Mastrantoni, Venditti (dal 46’ st Alfonso). A disp. Nardozzi, Latorraca, Reali, Casagrande. All. Gaeta

LUPA CASTELLI ROMANI: Mancinelli, Gordini, Colantoni, E. Mancini, D’Orazi, M. Mancini, Gamboni, Migliozzi, Boncompagni (dal 35’ st Antonini), Fanasca, Copponi (dal 1’ st De Marco). A disp. Abbatini, Casu, Maccaroni, Traditi, Caramanica. All. Gagliarducci

ARBITRO: Tolve di Salerno

ASSISTENTI: Garceo di Roma1, Barone di Roma1

AMMONIZIONI: Mastrantoni, Venditti (MSGC)

Per chi è ospite per la prima volta del Monte San Giovanni Campano mettere piede in un campo da calcio di terra (che sembra sabbia) regala una sensazione strana. E fin da subito si fa strada la convinzione che quella alla quale si sta per assistere non sarà una gran partita. Effettivamente, la gara tra i padroni di casa e la Lupa Castelli Romani di Gagliarducci non è stata di certo bella, con gli ospiti impegnati a cercare di costruire gioco (impresa non facile, soprattutto a causa del terreno di gioco) e gli avversari che tentavano senza troppa convinzione di sfruttare le (poche) ripartenze senza peraltro riuscire mai ad impensierire i castellani.

Per la nona giornata Gagliarducci conferma la linea difensiva schierata domenica scorsa a Roccasecca: tra i pali l’esperienza di Mancinelli, sugli esterni Colantoni e Gordini, al centro Mirko Mancini e D’Orazi. Centrocampo inedito con capitan Emanuele Mancini e la coppia di ’95 Migliozzi e Copponi, sulle fasce Gamboni e la sorpresa Boncompagni (con Roberti, inizialmente segnalato tra gli undici titolari, costretto a fermarsi nel riscaldamento per un problema muscolare), perno d’attacco Orlando Fanasca.

Nella prima frazione di gara, le emozioni arrivano praticamente tutte dalle fasce. In apertura ci prova Boncompagni con una discesa sulla sinistra e un tiro che impatta sul difensore avversario. Al 20’ il Monte San Giovanni Campano si fa vivo dalle parti di Mancinelli con un colpo di testa fuori misura di Sperduti, mentre un minuto più tardi un cambio di gioco di Mancini rischia di trasformarsi in un gran gol e termina di poco fuori. Alla mezzora ancora Boncompagni sale sulla fascia e crossa in mezzo un pallone per Fanasca che, deviato dal centrale avversario, finisce proprio tra i piedi di Copponi. Il tentativo del centrocampista romano termina di poco alto. Passano un paio di minuti e la bandierina del guardalinee vanifica la ribattuta in rete di Gamboni su cross di Colantoni e sponda di Fanasca, mentre al 36’ è lo stesso Gamboni a colpire in pieno con un tiro-cross l’incrocio dei pali, con Fanasca che sulla ribattuta non inquadra lo specchio da buona posizione. L’unica occasione del Monte San Giovanni Campano nasce da una respinta di pugni di Mancinelli, sulla quale Venditti lascia partire una gran botta da fuori che termina fuori.

In apertura di ripresa Gagliarducci prova a mescolare le carte, mandando in campo Andrea De Marco al posto di Copponi (autore di un’ottima prova, al pari del compagno di reparto Migliozzi) e spostando Boncompagni a sostegno di Fanasca. All’8’ Gamboni da calcio d’angolo trova la testa di Fanasca, che ci prova senza fortuna, e pochi minuti più tardi è Migliozzi a recuperare un gran pallone a centrocampo e a lasciar partire la corsa di Boncompagni, che arriva sul fondo e, seppur contrastato da un avversario, riesce a rimanere in piedi mettendo in mezzo un cross senza successo. Al quarto d’ora è De Marco a cercare l’eurogol da 30 metri, mentre Gamboni non approfitta dell’erroraccio di Cucchi e a tu per tu col portiere guadagna solo un corner. Gagliarducci cambia ancora e sostituisce l’ottimo Boncompagni con Antonini. È proprio il “Papero” castellano ad avere tra i piedi la palla del game over, ma la sua girata dal dischetto su cross di De Marco è debole e termina tra le braccia di Perna.

La partita finisce così, con uno 0-0 che rispecchia l’andamento di una gara non bella e difficile da giocare, che probabilmente ai punti avrebbe dovuto premiare la Lupa Castelli Romani, capace di costruire diverse azioni pericolose nonostante l’handicap del terreno di gioco. E dopo le due trasferte nel frusinate, domenica prossima si torna a Frascati per affrontare il Ciampino, che oggi ha conquistato i tre punti in casa contro un Gaeta sempre più in crisi. L’obiettivo, ormai si sa, è quello di tenersi stretta la vetta della classifica…

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>