WordPress database error: [UPDATE command denied to user 'Sql669854'@'62.149.143.193' for table 'wp_postmeta']
UPDATE `wp_postmeta` SET `meta_value` = '444' WHERE `post_id` = 2041 AND `meta_key` = 'views'

calciolaziale.com

Serie D: il punto della X giornata

Lupa Roma da antologia al “Bruno Nespoli” di Olbia; la formazione di Alessandro Cucciari espugna il terreno di gioco dell’ormai ex capolista con un perentorio 5-1; la formazione cara al presidente Alberto Cerrai ha saputo reagire allo svantaggio e chiudendo la prima frazione di gara sul pari per poi dilagare nella ripresa; protagonista dell’incontro, oltre alla Lupa Roma, è stato il direttore di gara Sig Colosimo di Torino che ha espulso ben 5 elementi, tre per l’Olbia, 2 per la Lupa Roma.
Purtroppo dopo la partita il pullman che riportava la formazione romana in albergo è stato assalito da alcuni pseudo tifosi di casa che per un pomeriggio hanno sporcato il buon nome di una città e di una regione splendida come la Sardegna famose per ben altre cose.
In vetta in compagnia della Lupa Roma troviamo anche il San Cesareo; la formazione di Fabrizio Ferrazzoli s’impone di misura sull’Astrea in virtù della rete siglata da Siclari nei minuti finali del primo tempo.
Quarto posto per l’Isola Liri che, sale a quota 18 punti superando per 3-0 un Palestrina sempre più in crisi; la formazione di Alessandro Grossi ha chiuso la contesa già nella prima frazione di gara andando in rete, al 5’ con Giglio e con Caligiuri alla mezz’ora; poco prima dello scoccare dell’ora di gioco Poziello metteva il sigillo al successo che poteva essere ancora più sostanzioso ma il risultato non cambiava fino alla fine.
Nell’anticipo di sabato Terracina e Fondi impattano per 1-1; la formazione di Agovino nonostante la riapertura del “Mario Colavolpe” al pubblico non è riuscita nell’intento di regalare ai propri tifosi il successo che poteva riavvicinare i tigrotti alle posizioni interessanti della classifica, anche per la formazione di Carlo Pascucci il pari significa l’allontanamento dai piani alti.
Da quando Bruno Incarbona è salito dalla Juniores Nazionale per allenare la prima squadra il Santa Maria delle Mole sembra non conoscere ostacoli; con l’attuale tecnico la formazione del presidente Armando De Simone ha ottenuto 4 successi e un pari e anche il Sora si è dovuto inchinare al “Domenico Fiore” di Marino sconfitto da Crescenzo ( autore di una personale tripletta) e compagni per 3-1 nonostante la rete di Mucciarelli che in apertura di ripresa aveva pareggiato l’iniziale vantaggio castellano.
In chiave salvezza successi di platino per: Anziolavinio, Cynthia e Maccarese.
Le prime due vincono tra le mura amiche; la formazione di “patron” Franco Rizzaro supera per 2-1 il temibile Budoni di Raffaele Cerbon,e tornando ad assaporare la gioia della vittoria che mancava dal 22 settembre ( 2-0 al Palestrina)grazie alle reti di Cardoni e Massella rendendo inutile, ai fini del risultato, la rete al 90’ siglata da cannoni per la compagine gallurese.
Successo roboante per la Cynthia con la formazione di Mario Apuzzo che s’impone per 5-2 ai danni della Porto Torres sempre più fanalino di coda; nonostante lo svantaggio in apertura la compagine castellana è riuscita a portare in porto questo importante successo al cospetto della giovanissima e volenterosa formazione isolana.
Importante vittoria esterna per il Maccarese che espugna il terreno di gioco di Latte Dolce ( quartiere di Sassari) per 2-1; le reti tutte nell’ultimo quarto d’ora con i ragazzi di Perrotti in rete con Marcheggiani e Ippoliti prima di subire la rete dell’orgoglio isolano ad opera di Delizos.
Nel derby isolano successo britannico dell’Arzachena con la compagine di Luigi Alvardi che supera il Selargius in virtù delle reti di Hasa e Visone.
Nel girone E due pari, entrambi a reti bianche, per le formazioni della nostra regione: l’Ostia Mare impatta in quel di Narni al cospetto della Narnese di Trippini disputando un’ottima gara nella quale avrebbe meritato qualcosa in più, per i lidensi si è trattato del primo pareggio stagionale dopo 5 successi e 4 sconfitte, il Flaminia invece torna con un punto dalla trasferta in casa del Gualdo Casacastalda movendo la sua classifica verso posizioni più tranquille.

Alessandro Natali

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>