WordPress database error: [UPDATE command denied to user 'Sql669854'@'62.149.143.194' for table 'wp_postmeta']
UPDATE `wp_postmeta` SET `meta_value` = '350' WHERE `post_id` = 1534 AND `meta_key` = 'views'

calciolaziale.com

Giovanissimi d’Elite: Atletico Fidene-Vigor Perconti 2-5

                                                                     ATLETICO FIDENE-VIGOR PERCONTI 2-5

Atletico Fidene: Buttari, Mazzella (dal 1’ st Bizzoccari), Festucci, Pizzuti, Di Spirito, Panci (dal 25’ pt Rocchi), Alaimo, Gagliardi (dal 24’ st Guido), Rapiti (dal 1’ st Valenti), Licata (dal 10’ st Alzari), Pilorusso (dal 16’ st Pacifici). All. Marini
A disp. Nizzi.

Vigor Perconti: Ceccitti (dal 34’ st Gavantini), Sparaciari, Talanoni, Bellardini, Checola, Rema (dal 34’ st Papa), Brunetti, Cucciari (dal 18’ st Marra), Foschia (dal 30’ st Valentini), Renzi (dal 23’ st Topa), Mancini (dal 25’ st Boccia). All. Raffi
A disp. Bamba.

Arbitro: Chirnoaga di Tivoli

Reti: Brunetti al 9’ pt e al 21’ st (V), Mancini al 20’ pt (V), Foschia al 30’ pt (V), Pizzuti al 31’ pt (A), Di Spirito al 16’ st (A), Rema al 34’ st (V).

Note.

Ammoniti: Rema al 31’ pt e Checola al 15’ st (V).

Fate largo ai primi della classe.

Arriva il momento di uno degli scontri più importanti per la compagine di mister Marini, l’Atletico Fidene ospita in casa gli uomini di Raffi; c’è la Vigor Perconti, la cui tradizione precede la squadra stessa in ogni trasferta.
Poteva finire sicuramente meglio, i blu – rossi vincono meritatamente l’incontro, i “blancos” della Nomentana invece non riescono ad imporre fisicamente il loro gioco, già perché, specialmente sul piano fisico, appunto, gli avversari (in alcuni casi) sembrano provenienti da categorie superiori.
La partita vede uno score importante, 2 – 5, maturato da due squadre con un buon reparto avanzato (migliore quello dell’Atletico Fidene) e un buon reparto difensivo (migliore la Vigor Perconti), gli ospiti hanno approfittato maggiormente di qualche calo di concentrazione.
Ma andiamo con ordine.
La Vigor passa in vantaggio al nono minuto della prima frazione di gioco e lo fa con un calcio di punizione di Brunetti, dalla distanza e sotto la traversa, che coglie di sorpresa il portiere Buttari.
Undici minuti dopo troviamo Mancini a spingere sulla fascia di destra, effettua un mezzo cross (che però è anche un mezzo tiro) che Buttari non riesce a trattenere; la sfera batte sul secondo palo ed entra in rete.
Alla mezz’ora i giochi sembrano già chiusi: su punizione di Brunetti è Foschia a “calare il tris”.
Marini deve riorganizzare i suoi, prova ad “impastare la difesa” (e ci proverà per tutto il match), due minuti dopo l’Atletico Fidene accorcia le distanze: discesa sulla fascia destra per Alaimo, cross in mezzo per Pilorusso che esegue una buona sponda di testa per Pizzuti.
Il numero quattro spinge in rete.
Buttari, il portiere dell’Atletico Fidene, si fa perdonare le prime due disattenzioni iniziali con due interventi: il primo su una punizione di Brunetti allo scadere, il secondo all’inizio della ripresa, sempre sul numero sette della Vigor.
Al decimo giro dell’orologio, Di Spirito accorcia nuovamente le distanze su calcio di punizione.
Ci credono i ragazzi di casa e ne avrebbero ragione ma, solamente cinque minuti dopo, Brunetti rompe ancora le loro speranze; la Vigor si presenta con ben tre uomini davanti alla porta difesa da Buttari che, incolpevole, non può far altro che raccogliere la sfera nel sacco.
I blu rossi impongono definitivamente la sconfitta all’Atletico Fidene esattamente al minuto 34.
Segna Rema, di testa, raccogliendo un calcio d’angolo del solito Brunetti (splendida partita la sua).
Mister Marini dovrà rivedere alcune cose, molto bene la trasferta per Raffi che vorrà sicuramente confermarsi nella prossima uscita.

Simone Ciancotti Petrucci

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>