WordPress database error: [UPDATE command denied to user 'Sql669854'@'62.149.143.194' for table 'wp_postmeta']
UPDATE `wp_postmeta` SET `meta_value` = '516' WHERE `post_id` = 1109 AND `meta_key` = 'views'

calciolaziale.com

Serie D: il Punto della VI giornata

Non perde un colpo l’Olbia; la compagine gallurese allenata da Mauro Giorico ha avuto la meglio, superandola per 3-2, di un Sora mai domo, nonostante la capolista fosse in vantaggio di 3 reti già al 28’ della prima frazione di gara, l’undici di Farris non si è perso d’animo e dopo pochi minuti ha siglato la rete della speranza con Casimirri su rigore per poi rientrare in partita con Taverna, poco prima dello scoccare dell’ora di gioco.
Il successo permette alla capolista di respingere gli assalti delle rivali, tutte vittoriose: il San Cesareo, seconda forza del girone, supera abbastanza facilmente la Cynthia, anche se la formazione di Apuzzo ha da recriminare nei confronti del direttore di gara ; la formazione castellana era passata anche in vantaggio con Farrugia nei primi minuti della gara per poi subire la rimonta della compagine di Ferazzoli andata in rete con Foderaro, De Polis e Longobardi.
Il Terracina , sul terzo gradino del podio, s’impone con un netto 3-0 ai danni del Selargius Oggiano, Nuvoli e Farci regalano tre punti preziosi ai tigrotti di Guglielmo Bacci che ora spera, insieme ai propri sostenitori, nel bis dopo il campionato vinto la scorsa stagione sulla panchina della Torres.
Tre punti guadagnati anche per Lupa Roma e Budoni, insieme al quarto posto, atre lunghezze dalla vetta: i romani s’impongono con un punteggio britannico nei confronti del Palestrina nella gara disputata sabato,andando in rete in entrambi i casi con Morini e continuando la loro scalata alla vetta per centrate l’obiettivo Lega Pro; il Budoni, dopo la retrocessione ( poi rientrata grazie al ripescaggio) della scorsa stagione, sembra essere partito con un piglio diverso, il successo sul Fondi, consente all’undici di Cerbone di restare aggrappato alle posizioni di vertice della classifica.
Jukic e Giglio regalano all’Isola Liri il terzo ( secondo di fila) successo stagionale che consente alla formazione di Grossi di fare un bel passo avanti in classifica, per il fanalino di coda Porto Torres la consolazione della rete della bandiera messa a segno da Niedda.
Continua il momento poco felice dell’Astrea che, dopo 2 sconfitte consecutive, non va oltre lo 0-0 in casa della sassarese Latte Dolce.
Dopo la sconfitta interna con la Lupa Roma di domenica scorsa, arriva per Fabrizio Perrotti il primo punto sulla panchina del Maccarese; l’undici di via Castel San Giorgio ha impattato per 2-2 sul terreno di gioco di un Anziolavinio anch’esso impelagato nella zona calda della classifica.
Il cambio in panchina, Incarbona al posto di Chirico, sembra aver fatto bene al Santa Maria delle Moole che ha superato per 4-0 l’Arzachena di Alvardi.
Nel girone G l’Ostia Mare si conferma squadra da trasferta ottenendo in quel di Bastia Umbra la terza vittoria su altrettanti incontri disputati lontano da via Amenduni, dove invece ha subito altrettante sconfitte, il 6-2 in casa della formazione di Magrini è scaturito dalle personali doppiette di Costantini e Majella e dalle singole reti di DE Nicolò e Macciocca su rigore. Sette delle 8 erti sono state messe a segno nella seconda frazione di gara.
Brutta sconfitta per il Flaminia che, cede nel finale al “Turiddu Madami” a un Pontevecchio trascinato dalla doppietta di Nikolla.

Alessandro Natali

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>