WordPress database error: [UPDATE command denied to user 'Sql669854'@'62.149.143.194' for table 'wp_postmeta']
UPDATE `wp_postmeta` SET `meta_value` = '1946' WHERE `post_id` = 22637 AND `meta_key` = 'views'

calciolaziale.com

Trionfo Cassino: la coppa è tua

cassino

Il Cassino vince la Coppa Italia di Eccellenza grazie a un secondo tempo magistrale, rifilando quattro reti al Colleferro.

CASSINO: Della Pietra, Di Vito (91′ Masciantonio), Berardi, Cardazzi, De Paola, Mercurio, Corrado (85′ Pirolli), Darbor, Calcagni, Pontecorvi (88′ Formisano), Belmani. In panchina Mouton, Campobasso, Amitrano, Schabanaga. Allenatore Castellucci

COLLEFERRO: Bolletta, Scala, Fiore, Costantini (92′ Cavallucci), Marini, Moriconi, Taverna (67′ Proietti), Valentini (71′ Rossi), Salvagni, Prati, Fischetti. In panchina Petrucci, Potenziani, Botticelli, Fratarcangeli. Allenatore Cangiano

Arbitro: Caciotti di Albano Laziale

Assistente 1: Bianchi di Roma2

Assistente 2: Lilli di Viterbo

Marcatori: 52′ Calcagni, 59′ Corrado, 64′ De Paola, 86′ Scala, 90′ Darbor

Note: ammoniti Costantini, Berardi, Pontecorvi. Angoli 9-6 per il Colleferro. Spettatori 1000 circa di cui oltre 600 provenienti da Cassino.

LATINA. A  far festa al Francioni di Latina è il Cassino. La squadra allenata da Ezio Castellucci gioca un grande secondo tempo andando a segno in ben quattro occasioni e non lasciando scampo a un Colleferro, autore di un discreto primo tempo e che ha trovato in Della Pietra un ostacolo quasi insuperabile. Per il Cassino è la seconda gioia in sei anni difficili. Gli anni della ricostruzione dopo il disastro Murolo, che aveva costretto gli azzurri a lasciare il professionismo e a ripartire dalle categorie minori. Due anni fa i primi cenni di risalita con la promozione in Eccellenza, adesso arriva questa coppa che riporta grande entusiasmo e apre la strada a una importante possibilità per accedere in serie D. A febbraio in Sardegna per il primo turno della fase nazionale ci andrà il Cassino. L’avversario, Tavoi o Ghilarza lo si conoscerà il 20 gennaio. Ma intanto è festa grande per i 600 tifosi presenti a Latina che hanno incitato a gran voce Calcagni e compagni. Tantissimi altri, anche dall’estero incollati al pc o alla radio per seguire i palpitanti 90 minuti.

Il Colleferro, seguito da circa 200 sostenitori ha provato nel primo tempo a mettere in difficoltà il Cassino rendendosi pericoloso soprattutto sui calci piazzati, in una prima frazione dove la squadra di Castellucci aveva fatto maggiore possesso palla ma senza impressionare.

foto1

La cronaca. Al 2′ il fischiatissimo Prati, reo di aver “tradito” Cassino per Colleferro ci prova subito su punizione ma Della Pietra è attento. Al 7′ si fa vivo il Cassino con Corrado ma la conclusione dell’ex di giornata non impensierisce Bolletta. Al 20′ Belmani lanciato in contropiede fallisce una buona opportunità peccando nella conclusione finale. Al 30′ grande occasione per il Colleferro con Fischetti che a tu per tu con Della Pietra fallisce la rete del vantaggio. Al 40′ è ancora il portiere azzurro a opporsi all’attaccante romano. Al 42′ Belmani ci prova per il Cassino ma Bolletta non si lascia sorprendere. Il primo tempo si chiude con un tentativo di Costantini che termina di poco a lato.

Nella ripresa dopo due minuti il Colleferro va vicinissimo al vantaggio con Valentini che lascia partire un gran tiro dal limite che esalta le capacità di Della Pietra che vola a deviare in corner. Passata la paura il Cassino si riorganizza e al minuto 52 sblocca il risultato. Corrado al termine di un’azione personale pesca in area Calcagni che con grande freddezza con un preciso rasoterra supera Bolletta. Esplode la gioia dei tifosi azzurri con l’attaccante cassinate che va a festeggiare insieme agli altri compagni proprio sotto il settore dei supporters.

cass

Passano solo due minuti e il Colleferro sfiora il pareggio che solo un miracoloso Della Pietra gli nega. Salvagni  è autore di un pregevole tiro dal limite che assume una traiettoria beffarda, complice anche il vento. La palla sembra essere indirizzata al sette ma il portierino azzurro riesce a toccarla e ad alzarla in corner.

Al 59′ il Cassino raddoppia. Conclusione dal limite di Calcagni. Bolletta respinge come può, Corrado come un fulmine si avventa sulla palla e la butta alle spalle del portiere romano. Il Colleferro accusa questa volta il colpo e non riesce a riorganizzarsi. E al 64′ arriva anche il 3-0. Questa volta fa festa Andrea De Paola con un preciso colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Bolletta anche in questa circostanza non può nulla.

cassino

Girandola di cambi, il Cassino sfiora la quarta rete che poi realizza con Pontecorvi. Ma il gol è annullato per fuorigioco. Nel finale il Colleferro accorcia le distanze con il giovane Scala, classe 98, lesto, al termine di un’azione convulsa all’interno dell’area cassinate, a battere con un preciso tocco Della Pietra. Proprio al 90′ il giovane gambiano Darbor, una delle sorprese dell’autunno azzurro, chiude le ostilità con una conclusione dal limite e a porta sguarnita.

Dopo quattro minuti di recupero, arriva il fischio finale di Caciotti di Albano. Può iniziare la festa per il Cassino che alza la coppa e va poi a festeggiare insieme ai tifosi giunti dalla città martire. Il Colleferro non riesce a bissare la vittoria di tre anni fa. Due squadre che hanno meritato di raggiungere la finale di Latina, ma a gioire è la squadra che ci ha creduto di più.

E in queste ore la festa prosegue nelle strade di Cassino. Ora è il momento del trionfo, da domani si potrà pensare di nuovo al campionato e poi alla fase nazionale della Coppa.

cassino

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>