WordPress database error: [UPDATE command denied to user 'Sql669854'@'62.149.143.194' for table 'wp_postmeta']
UPDATE `wp_postmeta` SET `meta_value` = '530' WHERE `post_id` = 948 AND `meta_key` = 'views'

calciolaziale.com

Le dichiarazioni di Renan Pippi al termine di Lupa Castelli Romani – Cecchina

dirette

Pian piano il bomber brasiliano sta recuperando, a suon di gol, la miglior forma fisica. E presto dal Brasile torneranno sua moglie Emanuela con la piccola Sara, alle quali Renan dedica le due reti segnate al Cecchina

Dal giorno in cui è rientrato in Italia dal Brasile, dove appena qualche mese fa è venuta al mondo la sua primogenita Sara, Renan Pippi ha iniziato a scalpitare per poter tornare in campo. Per farlo alla sua maniera, regalando gol e punti importanti ai suoi compagni. Per un fastidio fisico è stato costretto a ritardare il suo ritorno al gol, ma non ha smesso un minuto di lavorare per riconquistare la forma migliore e dimostrare a tutti che non ha ancora perso il suo innato senso del gol. Giorno dopo giorno, Renan ha riconquistato il sorriso, perdendo qualche chilo di troppo, tornando anche al gol nella trasferta di Pomezia. Gli mancavano ancora i 90 minuti nelle gambe, ma era evidente che Pippi stava tornando. La conferma dei suoi progressi si è avuta in occasione della gara casalinga contro il Cecchina Al.Pa., dove l’attaccante brasiliano ha trainato la squadra alla vittoria (rotonda, ma conquistata solo nella ripresa con 4 gol, dei quali 2 portano la sua firma) con una prestazione fatta di grinta, voglia di vincere, prestanza fisica e, ovviamente, reti. Perché nonostante lui affermi che l’importante è che la squadra vinca, chiunque finisca sul taccuino dei marcatori, è altrettanto evidente che per lui, come per ogni bomber che si rispetti, il gol rappresenta una vera e propria linfa vitale. “Sono molto felice per la vittoria, per la mia doppietta ma soprattutto perché pian piano sto recuperando da questo infortunio che ho subito in estate, riconquistando una buona condizione fisica. Non sono ancora al top, ma è importante mettere minuti nelle gambe, perché la strada è ancora lunga. La partita contro il Cecchina ha dimostrato che in questa categoria nessuno ti regala mai niente. È sempre difficile sbloccare le partite anche perché contro di noi gli avversari si chiudono e cercano di non farci giocare. Noi dobbiamo prima di tutto stare tranquilli e far girare la palla, senza frenesie, che prima o poi il gol si trova. Oggi il mister è stato bravo a leggere la gara e a cambiare qualcosa nella ripresa, spostando Colantoni sulla fascia. Lui è uno che spinge molto ed è bravo a creare la superiorità numerica, ma devo dire che tutta la squadra ha fatto un grande lavoro conquistando i tre punti”.

Insieme alla migliore condizione fisica, Pippi sta per riconquistare anche un’altra immensa gioia. La piccola Sara, nata qualche mese fa in Brasile, presto raggiungerà il papà in Italia, donandogli nuovi stimoli e tanti piccoli sorrisi che illumineranno le sue giornate. E i gol contro il Cecchina non possono che essere per lei: “Dedico la doppietta realizzata domenica a mia moglie Emanoela e a mia figlia Sara, che mi mancano tantissimo. Lei è ancora molto piccola ma a breve potrà affrontare il lungo viaggio dal Brasile e venire qui. Inutile dire che non vedo l’ora di riabbracciare le mie due donne, e che sicuramente il loro arrivo mi regalerà la giusta serenità per vivere una grande stagione con la Lupa”.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>