WordPress database error: [UPDATE command denied to user 'Sql669854'@'62.149.143.196' for table 'wp_postmeta']
UPDATE `wp_postmeta` SET `meta_value` = '464' WHERE `post_id` = 27415 AND `meta_key` = 'views'

calciolaziale.com

Lazio, sconfitta pesante. Parolo “Manca uno step per battere anche le grandi”

parolo

Una sconfitta pesante, quella che la Lazio, ha rimediato lunedì sera nel posticipo dell’Olimpico con l’Inter. La squadra è apparsa essere lontana parente di quella ammirata a Parma e soprattutto a Marsiglia. Alcuni giocatori non al meglio, su tutti Immobile e Caceido, hanno poi complicato i piani a Inzaghi. Forse tardivo l’innesto di Correa, fatto sta che i biancocelesti si sono visti solo a tratti, contro un avversario in salute. Una Lazio che continua a non steccare con le piccole del campionato ma che si perde di fronte alle big. Bisognerà lavorare sull’aspetto mentale, prima di tutto, la classifica resta buona e l’obiettivo Champions possibile.

Il centrocampista della Lazio Marco Parolo ha parlato ai microfoni di Sky Sport nel post partita.

 Come spieghi questa sconfitta?

Complimenti all’Inter, ha fatto un’ottima partita, hanno meritato di vincerla. Il primo tempo è stata una partita abbastanza equilibrata. Loro sono stati più cattivi nell’area di rigore, sia a difendere che in attacco, hanno fatto due gol che hanno indirizzato la partita. Poi nel secondo tempo il 3 a 0, l’hanno gestita bene, hanno meritato di vincere ma il primo tempo, ripeto, è stato giocato abbastanza alla pari. C’è stata la differenza nelle due aree di rigore, dove loro sono stati bravi a fare gol e noi no. Andiamo avanti, il calcio è questo, bisogna cresce e andare avanti.

 Un 4° posto da difendere, soprattutto se si tratta di Champions League. Vi manca lo scontro diretto con le grandi per fare un salto di qualità? Nell’ultimo anno e mezzo avete battuto soltanto la Juventus.

Dobbiamo crescere in queste partite, dobbiamo continuare nel nostro percorso, l’importante è cercare di muovere la classifica anche con le piccole. Ci manca questo step e dobbiamo cercare di farlo nelle prossime partite. Abbiamo giocato contro 4 squadre e abbiamo perso, aspettiamo il ritorno per batterle.

 Più energie fisiche o mentali spese con il Marsiglia che non vi siete ritrovati questa sera contro l’Inter?

Energie non penso perché c’erano, c’è stata più cattiveria da parte loro nelle due aree di rigore nel fare gol. Noi non siamo stati bravi perché anche noi abbiamo avuto le nostre occasioni tra primo e secondo tempo, è colpa un po’ di tutti quanti. Quando prendi gol è colpa di tutti, quando non fai gol è colpa di tutti. Brava l’Inter, è una squadra costruita per fare bene, forse anche il fatto di fare partite internazionali di un certo livello dà loro l’abitudine a giocare certe partite. Noi dobbiamo crescere e migliorare.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>